Speciale Sardegna.COM

Carattere

Chiesa Santa Barbara (Gonnosfanadiga)

La chiesa parrocchiale di S. Barbara, patrona di Gonnosfanadiga, è stato costruito agli inizi del Trecento nel luogo in cui prima sorgeva la chiesa di S. Antonio Abate, anche se nel corso del tempo ha subito vari rimaneggiamenti che ne hanno mutato l’originale struttura. È caratterizzato da un’ampia pianta longitudinale articolata in un’unica navata con cappelle laterali. Il presbiterio, leggermente rialzato rispetto al piano di calpestio della navata e di forma semicircolare, ospita al centro l’altare maggiore in marmi policromi. Esternamente presenta un’alta e stretta facciata rettangolare delimitata lateralmente da lesene e conclusa da un motivo ricurvo con cornice aggettante. Al centro, il portone d’ingresso ligneo è sormontato da una finestra vetrata a tutto sesto. Sul lato sinistro dell’edificio, posteriormente rispetto al prospetto, si trova un grande campanile e canna quadrata, con aperture a tutto sesto e terminale piano. Al suo interno è possibile ammirare splendidi arredi sacri tra cui un pulpito in marmo intarsiato e un bel dipinto ottocentesco della Madonna con il Bambino.

 
 
 
 
 

Nota Bene: Le notizie presenti nel sito hanno carattere e finalità puramente informative. La Sardiniaportal Srl, o chi per lei, non fornisce alcuna garanzia o assicurazione in merito e non è pertanto da considerarsi responsabile per situazioni particolari legate ai prodotti, alle indicazioni progettuali e alle offerte proposte dalle attività promotrici.